035 198 33 000 supporto@airbeam.it
Seleziona una pagina

Airbeam consolida la propria posizione di Carrier in ambito europeo

 

In Italia un colpo di coda dell’estate fa sudare le ultime camice, perché non prendere un po’ di fresco sul mar Baltico? Già, un nuovo evento è alle porte, EPF14, ossia il 14 esimo European Peering Forum che si terrà dal 16 al 18 settembre a Tallinn.

La capitale estone ospiterà uno degli eventi più importanti a livello internazionale, per gli operatori del settore della telefonia e della connettività a Internet.
Evento che avvia un autunno caldo: tra un mese  volerò a Rotterdam per prendere parte al Ripe 79, ma questa è un’altra storia che vi racconterò a tempo debito.

Che cos’è l’European Peering Forum

Tra gli appuntamenti più importanti del settore delle telecomunicazioni, l’European Peering Forum rappresenta da sempre l’occasione per incontrare nuovi partner a livello continentale e stringere sinergie su tutto il territorio europeo.

Per questo motivo ho insistito a lungo affinché fossi invitato al meeting di Atene: per Airbeam è fondamentale trovare nuovi ISP con i quali collaborare per estendere la nostra rete e migliorare ulteriormente la qualità della nostra infrastruttura.

 

Perché partecipare all’European Peering Forum è importante per Airbeam e i suoi utenti

Per me, e più in generale per Airbeam, la partecipazione all’European Peering Forum rappresenta un’importantissima tappa nel nostro processo di crescita e affermazione come uno degli Internet service provider più importanti nel panorama europeo. Nonostante, per ora, siamo ancora un piccolo operatore regionale, la partecipazione all’European Peering Forum rafforza la nostra posizione di ISP di qualità e di grande importanza strategica.

Da tempo, infatti, abbiamo stretto rapporti con altri operatori Internet anche più grandi di noi, ai quali forniamo supporto nell’erogazione dei loro servizi di connettività alla Rete.

La nostra infrastruttura, forte di una linea ridondante basata sia su infrastrutture terrestri (dorsali in fibra) sia aeree (la rete Wireless Fixed Access che ci permette di raggiungere anche zone caratterizzate da un forte digital divide), è apprezzata per le ottime performance sul fronte della velocità e latenza di connessione e, per questo, considerata tra le migliori del nord-ovest del Paese.

La partecipazione all’European Peering Forum ci permetterà di rafforzare questi rapporti e stringerne di altri, così da migliorare ulteriormente i servizi che forniamo ai nostri utenti e agli altri ISP.

L’obiettivo, che perseguiamo sin dalla nostra fondazione, è quello di crescere e affermarci sia come operatore vicino agli utenti privati, sia come partner strategico fondamentale per la crescita delle PMI italiane che, come noi, rappresentano un’eccellenza del nostro Paese.