035 198 33 000 supporto@airbeam.it
Seleziona una pagina

“In tempi di menzogna universale, dire la verità è un atto rivoluzionario.” – George Orwell

Il nuovo sistema comunicativo dell’AGCOM aiuta i consumatori a riconoscere la tipologia di connessione che stanno pagando ed evitare truffe

Il vantaggio principale del “semaforo AGCOM” sta nella sua immediatezza. Se fino a oggi eravamo costretti a leggere il contratto – incluse le righe in piccolo – per capire che tipo di connessione avessimo e la velocità della rete Internet di casa, oggi sarà sufficiente uno sguardo per comprendere il tutto. Magari, per alcuni versi, il sistema adottato dall’Autorità Garante per le Comunicazioni potrà sembrare troppo sbrigativo e semplificativo, ma quanto meno permette al consumatore di farsi un’idea senza esser costretto a farsi una cultura nell’ambito delle tecnologie di telecomunicazione.

Bollino Verde – Connessione in fibra

Stando alla delibera AGCOM 292/18/CONS del 19 luglio 2018, gli operatori potranno definire “Fibra” (e certificarla con un bollino verde) solamente quelle connessioni fornite con tecnologia FTTH o FTTB. In parole semplici, la connessione in fibra potrà essere chiamata tale solo se il cavo ottico arriva direttamente all’interno dell’appartamento o del palazzo in cui si abita e potrà essere riconosciuta – da un punto di vista commerciale – dal bollino verde con dicitura “F” all’interno. Insomma, se utilizzate un modem router con doppino in rame, la vostra non può essere definita fibra.

Bollino Giallo – Connessioni misto fibra/rame o fibra/radio

Identificata da un bollino giallo con la dicitura “FR” all’interno (acronimo che sta per fibra/rame o fibra/radio), questa tipologia di connessione è caratterizzata dall’eterogeneità delle tecnologie e degli standard usati dagli operatori telefonici per fornire il servizio. Infatti, rientrano in questa seconda categoria tutte quelle connessioni che garantiscono una velocità di connessione superiore ai 30 megabit al secondo, ma che sfruttano tecnologie differenti dalla fibra per “entrare” all’interno delle abitazioni degli utenti. Sul fronte della connettività via cavo, ad esempio, troviamo la tecnologia VDSL (stessa famiglia dell’ADSL, per intendersi); mentre su quello della connettività senza fili troviamo la tecnologia FWA+ (Fixed Wireless Access di ultima generazione)

Bollino Rosso – Connessioni in rame o radio

Una connessione identificata con bollino rosso con all’interno una “R” (sta per rame o radio) avrà una velocità inferiore ai 30 megabit al secondo e non potrà essere dunque identificata come una linea a banda ultralarga. Rientrano all’interno di questa categoria tutte le varie famiglie di connessioni ADSL e le connessioni wireless FWA di vecchia generazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: